Tivoli, il Comune ci riprova: nuovo bando per parchi e giardini

La terza sarà la volta buona? Forse sì, forse no, ma tentar non nuoce e  il Comune di Tivoli ha deciso di ritentare la carta dell’affidamento delle aree verdi a uomini e donne di buona volontà. Per questo è stato stilato un nuovo avviso pubblico, a cui si potrà partecipare entro il quindicesimo giorno dalla pubblicazione, che riguarda diversi spazi oggi come ieri di difficile gestione. Come dicevamo l’operazione non è nuova per il municipio cittadino, che ha già tentato a più riprese e non sempre con successo. Se torniamo indietro nella memoria è facile trovare tracce di querelle finite pure in tribunale a causa anche di “operazioni commerciali” realizzate nei parchi non in linea con quanto stabilito in prima battuta.

Intanto però il problema dei giardini abbandonati, o quasi, resta, viste anche le polemiche non rare dei tiburtini che hanno già poche occasioni di uscire, e che quando lo fanno si ritrovano in spazi decisamente poco curati. Insomma l’aiuto è necessario ma senza alcun ritorno economico e solo su base volontaria. Cosa dovranno fare i vincitori? Riqualificare, custodire, curare e fare manutenzione ordinaria, organizzando anche delle attività ludico-ricreative o sociali, sempre senza introiti correlati, e magari pubblicizzare la propria attività di volontariato, ma nulla di più. In totale i parchi sono 15, tra centro città e periferie, e le aree verdi 20. Che vinca il migliore.

 
.