Turismo nel Lazio: come ripartire dopo la pandemia?

Turismo nel Lazio: come ripartire dopo la pandemia?


La situazione è drammatica, inutile girarci intorno: la pandemia ha messo in ginocchio il turismo nel Lazio. Le conseguenze a cascata colpiscono i lavoratori di diversi settori, i territori. La domanda è come ripartire, su questo si è svolta oggi, la prima riunione del “Tavolo permanente di coordinamento sulle azioni a servizio del sistema turistico del Lazio” istituito dalla Giunta regionale. Il Tavolo, presieduto dall’Assessora al Turismo e Pari Opportunità, Giovanna Pugliese, ha visto la partecipazione, tra ali altri, dei colleghi Sartore, Onorati e Orneli rispettivamente Assessori al Bilancio, all’Agricoltura e allo Sviluppo Economico.

“Mettiamo a sistema le azioni di ognuno perché la trasversalità di questioni legate al Turismo sia un punto di forza per tutti – ha dichiarato l’Assessora Giovanna Pugliese – Il crollo di presenze di turisti nei nostri territori, dalle città d’arte ai borghi, dal mare all’entroterra, dalle isole a Roma, ha avuto effetti diretti e indiretti sulla vita di centinaia di migliaia di famiglie della nostra Regione. Strutture chiuse, lavoratori senza un impiego, paralisi dell’indotto, mancati introiti per i Comuni, conseguente riduzione dei servizi per i cittadini laziali. C’è bisogno di un lavoro di squadra, straordinario – ha proseguito l’Assessora – Non la semplice sommatoria delle singole misure, ma la costruzione di un progetto di rilancio organico e sistemico. Dobbiamo cogliere le opportunità che arriveranno dal Recovery plan e dotarci di strumenti adeguati, approvare al più presto la riforma della Legge 13/2007 e promuovere nuove iniziative che facciano ripartire l’economia del settore. Ringrazio i colleghi per la partecipazione al Tavolo e per l’ampia disponibilità a lavorare con un passo nuovo. Per le imprese del settore e per la ricchezza che il comparto è in grado di generare”.

“È fondamentale, per superare la crisi, che il rilancio avvenga mettendo insieme tutte le nostre energie, idee e competenze – ha dichiarato l’Assessore alla Programmazione Economia e Bilancio, Alessandra Sartore –  Condivido assolutamente il messaggio che l’Assessora Pugliese ha lanciato al Tavolo perché possiamo supportare questo settore piegato, più di altri, dagli effetti della pandemia soltanto canalizzando, ciascun Assessorato, un po’ di risorse per poter invece lanciare insieme un Bando multifunzionale. È importante coinvolgere le imprese, gli operatori turistici, gli enti dando loro una speranza che insieme, con il supporto anche delle risorse regionali, si può ripartire”.

“È un anno importantissimo, di convivenza con lo stato di massima allerta sanitaria – che ancora sussiste – e la voglia e il desiderio di fare sistema per sostenere, promuovere e rilanciare le nostre imprese e per dare segnali di speranza e di un futuro positivo ai nostri cittadini. Ringrazio l’Assessore Pugliese e i colleghi tutti di Giunta per il grande impegno e lavoro di squadra che con l’istituzione del Tavolo si rafforza ancor di più. Dal canto nostro, i temi dell’ambiente – con il nostro meraviglioso patrimonio naturalistico – e del cibo – inteso come simbolo identitario di un popolo e potente vettore di valore – saranno centrali e messi a beneficio collettivo”, ha concluso l’Assessore all’agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati.

.