Video virale su Tik Tok incastra ladri di abiti usati a Tivoli Terme

Deve essere sembrata una scena divertente da immortale e lanciare su Tik Tok quella di un “assalto” al raccoglitore comunale di abiti usati di via dei Bagni Vecchi, a Tivoli Terme. Si vede una donna che, con l’assistenza di un uomo, si tuffa letteralmente nel contenitore per sparire dentro la “botola” con lo scopo di arraffare i vestiti. A smorzare la “viralità” di quel video che ha totalizzato più di 5mila visualizzazioni e centinaia di commenti divertiti è arrivata la denuncia dei carabinieri forestali di Guidonia ai quali è bastata una indagine lampo per risalire ai responsabili: hanno rintracciato il titolare del profilo che aveva realizzato e diffuso il video, un ragazzo, e da qui i “protagonisti”. Un rom di 50 anni dovrà rispondere di furto aggravato e danneggiamento del sistema anti-intrusione del contenitore.

Ad allertare gli investigatori specializzati in tutela ambientale la società che gestisce il servizio di raccolta di abiti usati per conto del Comune dove è arrivata una segnalazione di quel video che stava girando sul social.
“Girava come un video divertente da commentare – spiega la presidente della società La Fenice, Diana Geamina –, ed è sconcertante perché questo mette in evidenza quanto ci sia ancora da lavorare sul piano dell’educazione ambientale. Quel tipo di intrusione, poi, oltre ad essere ovviamente fuorilegge, comporta anche un gravissimo pericolo per chi la mette in pratica. C’è infatti il rischio di rimanere soffocati. Il video, ad un certo punto, è stato notato da un amico che ne ha colto tutta la gravità e ce lo ha segnalato”.

.