Tivoli, da domani il Convitto chiude le porte. Scatta la didattica a distanza

Era nell’aria e nella nota stampa diffusa oggi dal sindaco di Tivoli, Giuseppe Proietti, alla fine il Convitto Nazionale ha deciso di chiudere momentaneamente i battenti. A scriverlo nero su bianco è il rettore della storica scuola tiburtina, Antonio Manna, che in una nota inviata anche al Municipio e alla ASL Roma 5 raccoglie l’invito del primo cittadino inteso “come ordinanza sindacale” con cui sospende nei fatti la scuola da domani, 5 novembre, al prossimo 14 novembre. Nella missiva Manna parla di una situazione difficile da gestire, con genitori preoccupati e diversi alunni e docenti dell’istituto alberghiero messi in quarantena fiduciaria. Un quadro, questo, che metterebbe a rischio l’incolumità dei ragazzi che ogni giorno vanno a scuola nello storico edificio di piazza Garibaldi e che avrebbe portato alla scelta di mettere il lucchetto alle porte.