Proietti: “A breve a Tivoli apertura di drive throught privati”

Superati i mille positivi nel Comune di Tivoli dall’inizio della pandemia. “Anche se si tratta di una cifra di poco al di sotto della media nazionale dei contagiati per numeri di abitanti, ci vede vivere ormai appieno le ansie e le difficoltà che invece buona parte dell’Italia ha già vissuto”. Questo è il messaggio che il sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti rivolge ai tiburtini al superamento della soglia dei mille contagiati, soglia che soltanto un mese e mezzo fa sembrava lontanissima e che rappresenta invece una situazione epidemiologica sempre più delicata anche nel territorio di Tivoli.
“Più di mille contagiati sono tanti”, prosegue il sindaco. “Soltanto un mese e mezzo fa la nostra città contava un contagiato ogni 600 abitanti; oggi abbiamo, invece, un contagiato ogni 57. Questo deve spingerci a osservare sempre più attentamente i comportamenti che ci vengono indicati dalle autorità nazionali e regionali: anche se il Lazio è ancora una regione in fascia gialla, dunque con un livello di rischio e di allerta più basso di altre regioni, l’aumento giornaliero dei contagi è inarrestabile e sta a noi cercare di frenarlo, rispettando: le limitazioni che vengono suggerite dalla comunità scientifica e dal governo a non spostarsi se non per necessità, a non frequentare persone per non facilitare la circolazione del virus, a indossare sempre le mascherine e a mantenere il distanziamento fisico. Per fronteggiare questa situazione e anche per aiutare le Asl ad alleggerire la pressione a cui sono sottoposte quotidianamente, il Comune di Tivoli autorizzerà a brevissimo alcuni drive throught, in cui fare tamponi restando in macchina, in totale sicurezza. A breve dovremmo essere in grado di attivare alcune postazioni di laboratori privati. A tale scopo, alcuni giorni fa il Comune ha pubblicato un avviso: è un passaggio molto importante per far recuperare fiducia alle persone, dopo le tante informazioni drammatiche che arrivano da ogni parte d’Italia sulle condizioni in cui si trovano gli ospedali, l’affanno con cui lavorano gli operatori e le operatrici sanitari, le lunghe file per fare i tamponi”.
Per il momento restano aperti parchi e scuole.
“L’apertura di drive throught anche a Tivoli”, conclude il sindaco, “servirà senz’altro a fare in modo che le istituzioni possano dare risposte il più possibile rapide. Un’ultima riflessione: sino a questo momento abbiamo cercato di mantenere aperti i parchi pubblici e le scuole, spero che si possa ancora procedere lungo questo percorso e che non ci sia bisogno di provvedimenti ulteriormente restrittivi. Ci baseremo sui dati dei positivi dei prossimi giorni per prendere una decisione in tal senso: purtroppo, i crescenti contagi non ci fanno sperare per il meglio”.

.