Guidonia, Barbet rivendica la gestione salda dell’emergenza Covid

Si è riunita per la prima volta oggi la commissione speciale covid di Guidonia Montecelio, presieduta da Arianna Cacioni (Lega) con vice Maurizio Celani (cinque stelle). “Durante la Commissione anche l’opposizione ha riconosciuto il lavoro 
portato avanti in questo difficilissimo periodo – commenta il sindaco Michel Barbet dopo l’incontro – nei mesi più difficili dell’emergenza Covid, infatti, ci siamo attivati con una serie di servizi a supporto della popolazione in collaborazione con la Croce Rossa, la Protezione Civile e con le associazioni del territorio Avvis, Airte e Toi, abbiamo organizzato 
una rete solidale per i cittadini in difficoltà. Ricordiamo, ad esempio, i servizi di consegna di farmaci e spesa a domicilio, ma anche l’assistenza psicologica e medica che si sono rivelati utili soprattutto per chi era costretto in quarantena”. In quei primi mesi la cabina di regia per affrontare l’emergenza covid era diretta da Laura Santoni, che si è dimessa poi dal consiglio comunale per la mancata sintonia sulla linea politica generale. Un lavoro, quello della Santoni, mai nominata dal sindaco, che ha sicuramente aiutato a tenere la barra a dritta in quelle settimane.

“Tra i provvedimenti presi – continua Barbet – abbiamo sospeso il pagamento dei tributi locali per tre mesi ed abbiamo distribuito gli aiuti che provenivano dallo Stato e dalla Regione Lazio. E’ stato attivato, inoltre, il servizio di ritiro speciale dei rifiuti nelle abitazioni dei soggetti contagiati così come previsto dalla Asl. A tutela della salute dei nostri dipendenti – prosegue Barbet – si è operato uno screening completo con il test seriologico, dopo il caso dei tre agenti della Polizia Locale risultati positivi al Covid, oltre alle misure che erano già state prese (pensiamo alle barriere in 
plexiglass) per mettere in sicurezza gli uffici comunali, soprattutto quelli a contatto con il pubblico”.
Attenzione massima anche verso la riapertura delle scuole, ha rivendicato Barbet; “Durante l’estate abbiamo lavorato, insieme ai Dirigenti Scolastici ad un tavolo permanente in vista della riapertura delle scuole, tavolo tuttora operativo per gestire le criticità che si dovessero presentare. Come ulteriore supporto, inoltre, abbiamo messo a disposizione delle scuole la Sala della Cultura per effettuare i tamponi, qualora si scopra una positività al Covid all’interno della scuola”.

Un rapporto di collaborazione positivo anche con la Asl Roma 5 e con le altre istituzioni. “Nell’ultimo periodo abbiamo riscontrato l’insufficienza della postazione presso il Car in merito alla gestione dei tamponi Covid – conclude il Sindaco – dove si venivano a creare situazioni di traffico congestionato sia per chi doveva effettuare il tampone che per i pendolari. Per ovviare a questo disagio ci siamo organizzati di concerto con l’Asl Roma 5 e l’Aeronautica Militare per una seconda postazione presso l’aeroporto militare Alfredo Barbieri che è ora attiva. Dopo una fase estiva più calante, in questo periodo abbiamo un aumento dei casi anche nel nostro Comune e per questo ritengo che uno strumento come la Commissione possa fornire un supporto importante nella gestione dell’emergenza. Tuttavia è importante anche l’impegno ed il lavoro di tutti nel rispettare le regole al fine di limitare il diffondersi del contagio”.

.