A Tivoli i commercianti contro lo spreco alimentare

Troppo buono per essere buttato, e proprio per questo, prima di gettare il cibo nella spazzatura c’è chi ha pensato bene di rimettere sul mercato le eccedenze a prezzi vantaggiosi.

A Tivoli ristoranti, pizzerie, panifici, bar, supermercati e pasticcerie lo hanno fatto aderendo a “To Good to Go” una app che combatte lo spreco alimentare creando una rete composta da aziende e consumatori, in linea con la filosofia e le campagne portate avanti da Asa S.p.A.. “Parlare dello spreco alimentare è un imperativo per Asa S.p.A. che, già da anni, sta portando avanti, in concomitanza con la gestione dei rifiuti e della differenziata, progetti volti alla riduzione degli sprechi nelle case e nelle attività di ristorazione come il Porta a cAsa attivo in città dal 2016”, dice Francesco Girardi, Amministratore Unico di Asa S.p.A.. “Sono felice che molti commercianti tiburtini abbiano aderito a questa piattaforma, è sintomo di grande interesse non solo economico ma anche di consapevolezza ambientale, uno degli obiettivi UE previsti nell’agenda 2030. Bisogna attuare una rivoluzione culturale e sdoganare l’idea che gli avanzi non siano più utilizzabili, che non siano buoni, essi possono essere consumati il giorno dopo già preparati e pronti oltre che essere congelati per pasti successivi. Tutto questo preserva l’Ambiente e aiuta l’ economia domestica”.

La app TO GOOD TO GO funziona in modo facilissimo: ogni giorno, si mette in vendita cibo buono, di qualità e invenduto a un terzo del prezzo di partenza, in una Magic Box il cui contenuto esatto si scopre al momento del ritiro.

Basta scaricare la app, geolocalizzarsi per vedere quali sono le attività vicine che mettono in vendita le Magic Box e a quale ora, poi si prenota, si passa a ritirare e si paga. Se non si ha voglia di mangiarlo subito lo si può fare il giorno dopo, ma è anche possibile congelate questi alimenti. In questo modo si abbattono gli sprechi alimentari, i negozianti sono felici perché hanno avuto un guadagno dove prima non c’era, clienti soddisfatti perché ottengono buon cibo a un prezzo inferiore. E il pianeta ringrazia perché si crea una rete antispreco virtuosa.

Se sprecato, infatti, il cibo è responsabile dell’8% delle emissioni globali di gas serra. Solo in Italia il 40% degli scarti alimentari viene prodotto in casa, mentre il 21% dalle attività di ristorazione. Ognuno di noi spreca mediamente 65 kg di cibo pro-capite l’anno, e dal punto di vista economico, questo incide dello 0,88% sul Pil, per un totale di 15 miliardi di euro letteralmente ‘buttati via’.

A Tivoli, le attività commerciali a cui rivolgersi che al momento aderiscono a tale app sono le seguenti:

Pollo d’oro (Via Empolitana, 38, Tivoli)

Antica Pizzeria Sebastiani (Via Trevio, 29, Tivoli)

Caffetteria ‘La Piazzetta’ (Largo Cesare Battisti 80, Tivoli)

Da Ugo a Le Pizzelle (Piazza Rivarola, 17, Tivoli)

La Trinacria (Via Cinque Giornate, 18, Tivoli)

Uffa….che pizza! (Via Papa Pio IX, 19, Tivoli Terme)

.