Il Tribunale di Tivoli ha dichiarato illegittimo il licenziamento intimato dal Comune di Mentana all’architetto Mario La Mura con il decreto n. 24 del 6.11.2018, condannando l’amministrazione al risarcimento di 25 mila euro. Lega e Forza Italia attaccano duramente il sindaco Marco Benedetti in merito alla risoluzione del rapporto di lavoro avvenuta senza giusta causa.
“Quanto costa ai cittadini l’arroganza del sindaco Benedetti?”, dichiara Francesco Petrocchi in merito al licenziamento dell’architetto. “Il Tribunale ha dato ragione al dipendente – continua il capogruppo della Lega –. La revoca dell’incarico dirigenziale era illegittima. Il Tribunale peraltro afferma che non si comprendono dagli atti comunali neanche quali violazioni avrebbe compiuto il dirigente per essere destinatario di una tale misura. In realtà si è trattato di un altro atto frutto di mania di onnipotenza e di grave incompetenza, senza nessuna cura del rispetto delle persone. È ancora in corso ulteriore causa di risarcimento per mobbing”.
Anche Forza Italia si rivolge direttamente al primo cittadino mentanese attraverso le parole della capogruppo in Consiglio Comunale Arianna Plebani: “I sindaci e gli assessori passano e con loro le idee, la visione, qualora la abbiano, ma i tecnici ed i dipendenti comunali restano e continuano ad impegnarsi per noi – commenta l’esponente azzurra –. È bene ricordarlo come è doveroso sottolineare che senza il supporto dei dirigenti, dei funzionari e dei dipendenti comunali nessuno di noi amministratori sarebbe in grado di realizzare nulla per il bene della comunità. Quindi noi amministratori dobbiamo portare loro il massimo rispetto dal punto di vista umano e professionale. Caro Sindaco non lo scordare mai a prescindere da quale fosse stata la tua motivazione nel licenziare senza giusta causa l’Arch. Mario La Mura allora Responsabile del settore Lavori Pubblici – Ambiente”.
Emanuele Del Baglivo