A Mentana l’atto di nomina a comandante della Polizia Locale di Tonino Tabanella è nullo, questo il responso dell’Anac diffuso dal capogruppo della Lega Francesco Petrocchi. Il conferimento dell’incarico all’ex assessore “integra una violazione dell’ipotesi di inconferibilità” secondo l’anticorruzione, questione già segnalata dall’opposizione. L’esponente del carroccio torna ad attaccare con molta durezza l’amministrazione Benedetti nel giorno della fine del lockdown.  

“Abbiamo atteso che passasse il periodo di emergenza per senso di responsabilità e per evitare argomenti divisivi – dichiara Petrocchi –. Avevamo ragione, l’Anac si è espressa ritenendo violata la disciplina sulla trasparenza e prevenzione della corruzione sulla nomina del comandante dei Vigili di Mentana fatta dal sindaco. Questo chiarisce chi diceva la verità e chi invece ha tentato maldestramente di mascherare la vicenda con una cortina di menzogne. L’atto era stato ritirato dopo il nostro esposto (presentato da tutti i consiglieri di minoranza ndr). Corte dei Conti e Procura della Repubblica continuano ad indagare. È dovere dei consiglieri vigilare sulla correttezza e trasparenza, soprattutto con questa amministrazione sempre protagonista per clientelismo e favori agli amici”. edb