Francesco Petrocchi vuole vederci chiaro e ha annunciato di aver affidato a Laura Cartaginese, del gruppo della Lega in consiglio regionale, una interrogazione per conoscere qual è stato il comportamento della Asl Roma 5 rispetto agli esami diagnostici su Covid-19 e alle conseguenti indagini epidemiologiche sui soggetti positivi. “A seguito di riscontrate anomalie, ritardi nella effettuazione di tamponi in persone sintomatiche e difetti di comunicazione – spiega il capogruppo della Lega a Mentana –, ho chiesto alla Consigliera Laura Cartaginese di presentare una Interrogazione Urgente in Regione affinché si chiarisca la condotta della Asl rispetto ai criteri con cui procede alle indagini epidemiologiche e alla effettuazione dei tamponi”. Il dirigente leghista chiede di rafforzare gli strumenti messi in campo dalla Asl, vista anche la situazione di Nerola e Fonte Nuova.
“Per chiedere altresì se non sia necessario intervenire integrando con uomini e mezzi gli strumenti oggi già a disposizione al fine di contrastare in maniera più efficace possibile – continua Petrocchi –. Anche alla luce del fatto che nel nostro comprensorio i numeri dei contagi continuano a salire, con le criticità rappresentate dalla diffusione del coronavirus avvenuta nel Nomentana Hospital di Fonte Nuova e nella RSA di Nerola”. edb