Non è il momento delle polemiche politiche “stucchevoli” e “autoreferenziali”, lo pensa il polo civico di Guidonia Montecelio che chiarisce la linea delle liste e dei tre consiglieri comunali Mario Valeri, Mauro De Santis e Mario Proietti in questa fase di emergenza sanitaria. La sintesi è chiara: fare fronte unito come Comune, a livello istituzionale quindi con la maggioranza per affrontare la criticità della pandemia. Poi domani, ci sarà tempo per capire se qualcosa a livello locale non ha funzionato. Una bordata neanche troppo nascosta alle altre forze di opposizione che invece si fanno sentire attaccando il sindaco e il governo locale. È il caso della Lega, che ieri per voce del coordinatore Alessandro Messa ha accusato Barbet di aver organizzato una disinfezione delle strade “tragicomica”, con soli 3mila euro per tutto il territorio comunale. Questione ripresa poi oggi anche dal consigliere comunale del Pd Emanuele Di Silvio che ha annunciato di aver richiesto al sindaco, formalmente, una nuova sanificazione questa volta centrata. Il polo civico spiega la propria linea: i consiglieri comunali sono a disposizione di tutti i cittadini che avessero bisogno di informazioni, di chiarimenti. “Siamo convinti che questo sia l’atteggiamento giusto, siamo convinti che questa sia la cosa da fare. Il tempo delle polemiche ci sarà, questo è il momento dell’empatia, della vicinanza, della solidarietà e del coraggio per se stessi, per la propria famiglia e per la comunità di cui si è parte. Le polemiche stucchevoli, autoreferenziali e viziate non ci interessano, questo è il nostro stile: certamente uno stile diverso”.