Il mondo della cultura e dell’arte non molla nonostante l’emergenza Coronavirus, in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti della Donna la mostra Standing Ovation di Vincenzo Monticelli Cuggiò verrà inaugurata a porte chiuse presso la Galleria Gallerati di via Apuania 55, a Roma in zona piazza Bologna.

Un doppio significato

Il significato della mostra, incentrata non a caso sulla figura della donna e curata da Noemi Pittaluga, è duplice. Standing Ovation è da intendere come un applauso pungente nei confronti di chi continua ad avere una adorazione conformista della donna, ma allo stesso tempo come un applauso sincero a tutte quelle donne che ragionano sulla loro identità femminile e di individuo libero e pensante. L’opera è stata concepita come un’installazione site specific che trasforma lo spazio che la accoglie. Composta da elementi conficcati nel muro e da petali di rosa sparsi sul pavimento, stimola lo spettatore nel ricercare anche un significato soggettivo in ciò che vede.

Inaugurazione a porte chiuse

A causa delle recenti disposizioni contenute nel decreto emanato dal Governo Conte, l’inaugurazione dell’opera avverrà a porte chiuse. La visibilità di Standing Ovation sarà possibile esclusivamente dall’esterno dello spazio espositivo, attraverso le vetrate dell’ingresso.
L’appuntamento per il vernissage è per domenica 8 marzo dalle 17 alle 22, presso la Galleria Gallerati. In via del tutto eccezionale la mostra sarà visitabile in sicurezza nei giorni successivi, per poi eventualmente venire presentata in forma collettiva e a porte aperte in data da destinarsi.
Emanuele Del Baglivo