Torna il Carnevale Mentanese, quest’anno l’amministrazione ha scelto di ricordare il centenario della nascita di Gianni Rodari, illustre autore di testi specializzato in letteratura per l’infanzia. Carri, maschere, giochi per i più piccoli e sfilate animeranno le vie di Mentana nella giornata di domenica.

“Viva i coriandoli di Carnevale, bombe di carta che non fan male!”

Rodari è stato un importante scrittore e un pedagogista. Attraverso l’uso dell’immaginazione e l’interpretazione del tema “fantastico” ha saputo appassionare alla lettura migliaia di alunni, grazie alle sue opere e alle sue celebri filastrocche. Tra queste più d’una è dedicata al carnevale, festa tradizionalmente molto popolare tra i bambini. Le immagini evocative di questa festività rintracciabili nei versi di Rodari e la leggerezza mai banale delle sue composizioni saranno i temi portanti delle attività e delle attrazioni pensate dal comune per festeggiare il Carnevale 2020.

Il programma

Il primo appuntamento è per le 14.30 di domenica 23 febbraio quando i carri e i gruppi mascherati si raduneranno in via Moscatelli all’altezza dell’incrocio con via Sant’Antonio. La sfilata partirà alle 15 e giungerà in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa. La premiazione dei carri e dei gruppi avrà luogo dalle 17. In piazza sono previste anche altre attività di intrattenimento come l’animazione per i più piccoli, gli spettacoli degli artisti di strada e l’esibizione della banda e delle majorette. L’evento è stato organizzato direttamente dall’ente comunale in collaborazione con l’associazione “Mentana è…” ed avrà un costo complessivo di 5.500 euro. Nello stesso pomeriggio la ricorrenza verrà celebrata anche a Castelchiodato dove andrà in scena il Carnevale Castellano, organizzato sempre dal comune in collaborazione questa volta con la Pro Loco di Castelchiodato.    
Emanuele Del Baglivo