Mentana perde in Cassazione su Madonna delle Rose. Dopo due anni dal ricorso presentato dall’amministrazione Benedetti contro la sentenza della Corte D’Appello che si era pronunciata anch’essa a favore dell’Università La Sapienza, il Comune di Mentana è stato condannato in via definitiva a versare circa 12 milioni di euro all’ateneo romano. Il motivo della contesa risale al 1980 quando l’ente mentanese fu costretto a requisire l’ex clinica a causa dell’emergenza abitativa. Vista l’entità del risarcimento, il Comune di Mentana rischia il dissesto. Questa notizia fa preoccupare anche Fonte Nuova, nel cui territorio ricade al momento la struttura.     

“Ieri, mentre assistevo alla nascita della mia terza figlia, sono stato raggiunto da una notizia negativa per la nostra comunità, che probabilmente cambierà il destino della nostra città e rallenterà lo sviluppo del nostro territorio. La Cassazione ha rigettato il ricorso del Comune di Mentana contro l’Università La Sapienza circa la causa di risarcimento per la ex clinica Madonna delle Rose – ha dichiarato il sindaco Marco Benedetti in una nota diffusa dal suo profilo facebook –. Ci troviamo quindi ad affrontare oggi un problema di quaranta anni fa, per risarcire l’università di un bene che la stessa abbandonò fin da subito dopo la sua realizzazione. Vista l’importanza della questione mi riservo qualche giorno per analizzare la sentenza coi legali, quali sono gli scenari possibili, confrontarmi coi rappresentanti di maggioranza e opposizione consiliare, con le forze politiche, col segretario generale e capire cosa deve essere fatto. Successivamente comunicherò in modo più approfondito e puntuale in consiglio comunale e successivamente con un comunicato alla cittadinanza. Ho scoperto in questi anni che Mentana è una comunità solida, risoluta e coesa, soprattutto nelle difficoltà. Sono certo che il sentimento di bene per Mentana, il buonsenso e l’attenzione ci faranno imboccare la strada giusta per superare questa ennesima difficoltà”. Si tratta di una tegola gigantesca per l’amministrazione Benedetti. A questo punto si attendono nuovi sviluppi e, probabilmente, un nuovo incontro con il Rettore de La Sapienza e il sindaco di Fonte Nuova per poter trovare una soluzione condivisa e soddisfacente per tutti gli attori.
Emanuele Del Baglivo