Trecentotrenta interventi nel 2019, quasi il doppio dell’anno prima, in cui se ne sono contati 189. E’ il bilancio di lavoro del gruppo di protezione civile Nvg di Guidonia. A rendere particolarmente impegnativo l’anno appena finito una maggiore incidenza in particolare di cadute alberi e gli allagamenti. “Ma abbiamo molto incrementato anche la campagna antincendi – spiega il presidente, Raoul Baccei – soprattutto per i campi incolti. Abbiamo fatto due settimane al Circeo per presidio contro il fuoco insieme ai forestali. Mentre nell’ultimo periodo abbiamo lavorato molto per la prevenzione del ghiaccio sulle strade”. Intanto il gruppo lavora sulla specializzazione: “Abbiamo puntato per i nostri ragazzi – aggiunge Baccei – sull’abilitazione per le macchine di movimento terra, mentre dieci degli operatori hanno potuto partecipare anche ad un corso abilitativo per l’uso professionale della motosega. Per quest’anno contiamo pure di aumentare i presidi di avvistamento anche con qualche telecamera puntata sul territorio a mo’ di “sentinella”. Nostro grande obiettivo sono poi le tecniche Saf, cioè specializzazione in interventi speleo-alpini e fluviale”. Intanto si programma un lavoro per le scuole: sarà portata la campagna No Risk Per sensibilizzare sui correnti comportamenti in caso di situazioni pericolose, in particolare terremoti e alluvioni. Il numero di emergenza per allertare il gruppo di protezione civile Nvg è 328.7587862. RedCro