Spiragli all’orizzonte per la soluzione dell’emergenza cave a Guidonia Montecelio. Questo è l’esito dell’incontro che si è tenuto questa mattina in Comune tra il sindaco Michel Barbet e il presidente del Centro per la valorizzazione del travertino romano, Filippo Lippiello. Un vertice arrivato dopo che le aziende hanno lanciato l’allarme sul futuro nero che attende il settore se non si arriverà a sciogliere i nodi tecnici e normativi con il Comune. L’incontro – spiegano dal Cvtr – è nato quindi per dialogare in vista della convocazione del tavolo interistituzionale al quale partecipa anche Tivoli, oltre chiaramente alle parti sociali. Sono state affrontate, alla presenza anche dei tecnici, “le emergenze irrimandabili” per individuare i punti da sottoporre poi alla plenaria con gli altri soggetti parte in causa. “Il sindaco ha dato piena disponibilità ad accelerare il confronto e ad arrivare alla soluzione dei problemi riscontrati”. Barbet, insomma, ha assunto l’impegno a risolvere una volta per tutte la crisi con le cave. Un approccio che è stato raccolto con favore dalle aziende che puntano a un dialogo stabile capace di far uscire il distretto dall’emergenza continua lavorando a una prospettiva più salda di sviluppo e occupazione.