Sarà un pomeriggio speciale, che vedrà come protagonista una delle scrittrici italiane più amate e un libro che parla di donne, di maternità e di emancipazione in un’epoca in cui tutto avremmo pensato tranne che di dover rivendicare quel diritto alla bellezza fisica senza che venga vissuta come un peccato originale che tarda ad essere perdonato. Sabato primo febbraio a Villa D’Este alle ore 17.30, nella splendida cornice della Sala del Trono, arriverà Dacia Maraini, e il suo “Corpo felice. Storia di donne, rivoluzioni e un figlio che se  ne va”, grazie al “Il Laboratorio del Possibile”, che ha organizzato l’iniziativa. L’opera, pubblicata nel 2018, racconta come spesso la Maraini ha fatto, l’universo femminile toccando temi importanti e sempre attuali come quello del ruolo della donna nella società, qualunque essa sia, in qualsiasi tempo o luogo fisico. Una battaglia che sembra destinata a non finire mai. La presentazione è curata da Daniela Di Camillo, consigliera delegata del sindaco alle politiche comunali per il contrasto alla violenza e alla discriminazione, attività portata avanti anche dalla stessa associazione, e vedrà la presenza del primo cittadino stesso, Giuseppe Proietti.  “Il nostro Istituto – dice il direttore dell’Istituto Villa Villa Adriana e Villa D’Este, Andrea Bruciati – con questo appuntamento coglie l’occasione per sensibilizzare il proprio pubblico su temi di rilevante impatto sociale, quali la discriminazione e il sessismo. Le Villae sono un organismo articolato, un laboratorio aperto alle necessità della comunità e alle proposte del mondo scientifico e culturale.” Ingresso libero sino ad esaurimento posti. alc

È gradita la prenotazione: illaboratoriodelpossibile@gmail.com