È iniziata sabato 11 gennaio a Monterotondo la 131^ edizione dei solenni festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate con i primi eventi legati alla ricorrenza. La festa più sentita da tutti i cittadini eretini vivrà il suo momento clou nel corso del weekend con le suggestive processioni per le vie della città sabina, la Cavalcata e la benedizione degli animali di domenica.

Il programma

Le consuete celebrazioni inizieranno a partire dalle 15.30 di sabato 18 gennaio con l’esposizione della Sacra Immagine del Santo in casa di Gianfranco Sergiacomi, il Signore della Festa. Dalle 16.30 sono previste due processioni: da casa Sergiacomi al Duomo e viceversa. Saranno inframezzate dalla S. Messa presieduta dal Vicario Generale Don Paolo Gilardi.  La Sacra Immagine del Santo verrà portata a cavallo presso il Duomo di Monterotondo nella mattina del 19 gennaio. Proprio domenica, al termine della S. Messa Solenne presieduta alle 10.30 dal Cardinale Giovanni Battista Re, è in programma il tradizionale rito della benedizione degli animali. A seguire scatterà la partenza della Cavalcata alla quale parteciperanno la prestigiosa fanfara del IV Reggimento dei Carabinieri a cavallo e i mezzi, gli uomini e i cavalli del Crea Ascal di Tor Mancina.
Nel pomeriggio, durante la S. Messa delle 17.00 presieduta da Mons. Ernesto Mandara, Vescovo Diocesano, verrà consegnata la Sacra Immagine del Santo al nuovo Signore della Festa, Mauro Esposito. Al termine della funzione e della cerimonia di consegna verrà offerto uno spettacolo pirotecnico in piazza Giovanni Paolo II.  

Infine, dalle 18.30, partirà una torciata per accompagnare la Sacra Immagine del Santo presso la sua nuova dimora, nella casa del nuovo Signore in via Italo Calvino, dove resterà esposta alla venerazione della cittadinanza fino alle 18.30 di domenica 26 gennaio.
La chiusura ufficiale dei festeggiamenti verrà sancita nella mattina di lunedì 20 gennaio dalla S. Messa in suffragio dei Confratelli defunti della Pia Unione presieduta alle 10.30 da Don Pedro Barzan, parroco del Duomo. Al termine della funzione verrà distribuito il pane benedetto di Sant’Antonio Abate. Inoltre, dalla mattina di domenica lungo la Passeggiata di Monterotondo, verranno aperti gli immancabili stand enogastronomici. L’evento è stato organizzato dalla Pia Unione di S. Antonio Abate di Monterotondo, dalla Parrocchia S. Maria Maddalena e dal Duomo di Monterotondo con il patrocinio del Comune eretino. Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito della Pia Unione.
Emanuele Del Baglivo