Inizio settimana ad alta tensione nel Palazzo di Guidonia Montecelio alle prese con la crisi dei cinque stelle che ha portato due consiglieri in minoranza, Claudio Zarro e Loredana Terzulli. Le forze di opposizione continuano ad attaccare, torna a parlare il coordinatore della Lega Alessandro Messa: “Quello che era, semmai lo fosse mai stato, un “Cerchio magico” adesso è un “Cerchio tragico”. Dopo Zarro, un altro consigliere abbandona la maggioranza e passa all’opposizione. La fuga della Terzulli dimostra che Barbet ormai è un “non-Sindaco”: non gestisce nulla ma, come sospettavamo in molti, è soggetto ai voleri politici altrui. Una sorta di “marionetta” politica, lautamente e mensilmente stipendiata dai cittadini, prona ai  desiderata dei notabili grillini. Questi fatti non possono che portare alle dimissioni di questi improbabili amministratori che hanno, di fatto, ridotto questa realtà in uno stato comatoso. Il Municipio non può essere ridotto a un “postificio” per disoccupati e mediocri, votati da qualche decina di elettori, in cerca di visibilità e qualche gettone di presenza. La cuccagna, per molti di loro, è quasi finita”.