La Regione Lazio nell’ultimo bilancio ha investito 3 milioni di euro per convincere i giovani che sono andati all’estero per trovare lavoro, a tornare nel Lazio. Il primo intervento si chiama ‘Impresa formativa’ ed è destinato a giovani, attualmente disoccupati, che hanno partecipato al progetto formativo ‘Torno Subito’. Si tratta di incentivi a fondo perduto per avviare una nuova impresa. Il secondo invece prevede bonus occupazionali per le imprese che assumono a tempo indeterminato i giovani che hanno partecipato al progetto formativo ‘Torno Subito’ attualmente disoccupati. 

“Il Lazio ormai da diversi anni ha invertito la marcia – commenta la consigliera regionale del Pd, Michela Califano – Pur con tutte le difficoltà che la nostra economia vive, siamo in cima a tutte le classifiche italiane. Siamo la Regione che cresce di più, quella che ha il miglior trend occupazionale e quella che ha il maggior numero di nuove imprese, soprattutto femminili, nate. Con questo progetto vogliamo non solo valorizzare i giovani che sono andati a studiare all’estero con il piano regionale ‘Torno Subito’, ma soprattutto convincerli a utilizzare quelle competenze nella loro terra, creando così occupazione e dando maggiore vivacità a una economia che grazie a questi incentivi ha fatto del Lazio ormai una Regione modello in Italia. Invito tutti i giovani e tutte le imprese interessate a partecipare a questi avvisi pubblici che sono in corso per non perdere una importante opportunità”.