Scattano le ordinanze antibotti a Monterotondo e a Mentana. Nella città eretina il provvedimento è stato esteso fino a dopo l’Epifania. A ridosso dei festeggiamenti di Capodanno, il sindaco Riccardo Varone e l’amministrazione comunale, invitano tutti a evitare l’utilizzo dei botti nei luoghi pubblici per la salvaguardia dell’incolumità dei cittadini e degli amici a quattro zampe. Nel testo dell’ordinanza è specificato che il divieto imposto è quello “di effettuare e far effettuare lo scoppio di petardi, mortaretti ed artifici similari e di ogni tipo di fuoco pirotecnico in luogo pubblico o di uso pubblico, e nei luoghi privati da cui possano essere raggiunte o interessate direttamente aree e spazi ad uso pubblico”. Lo stop è scattato dalle 12.00 del 30 dicembre e si protrarrà fino alle ore 7.00 del 7 gennaio. 

Il Comune di Mentana ha vietato a sua volta l’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici nei luoghi di aggregazione e in tutti quelli affollati, nelle aree a rischio di propagazione degli incendi, nei pressi di scuole, luoghi di culto e nelle vicinanze di monumenti, edifici o aree a valenza storica, archeologica, architettonica, naturalistica o ambientale. In questo caso, per chi dovesse contravvenire alla disposizione, è prevista una sanzione che varia dai 25 ai 500 euro. L’ordinanza sarà in vigore il 31 dicembre e il 1° gennaio.  

Emanuele Del Baglivo