La pista di pattinaggio dopo tanta attesa alla fine è operativa e aspettando che si sciolga il nodo del Capodanno gestito con un avviso pubblico last minute che continua, e continuerà, a far discutere, i tiburtini si preparano armi e bagagli all’ultimo week end prima delle feste. La speranza è quella di vedere prima di tutto un’impennata degli acquisti nelle attività commerciali cittadine, magari con la complicità di un programma di eventi davvero serrato. Domani alle ore 17 torna la musica di “Tivoli Classica” con l’orchestra giovanile “Gli Archi del CDM” sulle musiche di Torelli, Bach, Mascagni e Biscione, ore 17 nell’Aula Magna del Convitto Nazionale “Amedeo di Savoia”. Alle 19.15 invece tappa nella Chiesa di Santa Maria Maggiore con Schubert e Jenkins. Sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 c’è “Lu Ghiattu in Cantina”, lettura della fiaba in dialetto tiburtino con scambi di giochi usati, mostra di illustrazioni d’epoca e visite guidate al Museo del Pizzutello, firmato dall’associazione “La Valigia dei Sogni”. Si replica il 28 dicembre. Domenica alle 17 sarà la volta del concerto degli allievi del Centro Diffusione Musica mentre dalle 10 alle 20 ci sarà la mostra fotografica di beneficienza per la neurofibromatosi della Scuola fotografica digitale. Si chiude alle 18.30 con una nuova serata di Tivoli in Classica, che vedrà salire sul palco il coro polifonico “Catocorum Jibilo” e la Corale Polifonica di Arsoli a cura dell’Associazione “Città di Tivoli”.