Operai edili senza stipendio e in sciopero da tre giorni presso l’azienda a via di Casal Bianco 269 a Guidonia Montecelio. Lavoratori storici della Costruzioni Conglomerati ed Affini S.r.l che sono sempre stati dalla parte dell’impresa “sacrificandosi” ma che ora non possono più sopportare una condizione che li danneggia in maniera così pesante. C’è Remo Vernile segretario provinciale della Feneal Uil al fianco degli operai che subiscono la precarietà ormai dal 2012 con stipendi sempre a singhiozzo. Dopo il mancato pagamento della mensilità di ottobre, i lavoratori hanno deciso di scioperare. “L’azienda ha annunciato che non pagherà finché non entreranno i soldi che aspettano dai committenti pubblici”. E comunque l’orizzonte per gli operai è un acconto la prossima settimana e la cassa edile, che sarebbe la tredicesima di dicembre, rateizzata. “L’azienda deve fare degli sforzi e pagare prima i lavoratori – continua Vernile – la politica che sta adottando è di dare la priorità ai fornitori, non è possibile, l’azienda deve avere maggiore sensibilità nei loro confronti. Chiediamo che siano pagati”.