Guidonia torna in piazza con il Villaggio di Natale all’insegna dell’ecosostenibilità organizzato dalla Pro Loco. Quattro giorni, dal 19 al 22 dicembre, in piazza Matteotti, quindi sotto le finestre del Comune, con il presepe vivente, i mercatini, la musica, i laboratori con le scuole. Una festa della città, centrata sulla “comunità e la riscoperta della nostra identità” ha spiegato il presidente Tony Vitale. Un evento reso possibile dalla caparbia volontà della neo formata Pro Loco e dal contributo decisivo di chi ha creduto e sostenuto il progetto: la Buzzi Unicem, tutto il Centro per la valorizzazione del travertino romano e tre aziende del travertino in particolare che hanno poi ulteriormente rafforzato il contributo (la Str, la G.Poggi e la Fratelli Pacifici), oltre al Comune che ha stanziato 5mila euro più altri 5mila reperiti attraverso un bando della Regione Lazio.

La Pro Loco e il Comune

“Un progetto che vuole mettere al centro l’ecosostenibilità” e insieme tornare a dare luce alle esperienze positive della città. Questo è lo spirito come si è capito dalle parole di Vitale che ha ricordato la sinergia con le associazioni che parteciperanno alla quattro giorni, i commercianti che saranno negli stand, gli scout, “per un evento che porterà gioia, serenità e ricchezza”. Uno spirito che l’amministrazione vuole raccogliere, “dobbiamo essere presenti, ci sentiamo coinvolti”, l’ambiente è una responsabilità alla quale non ci può sottrarre per il sindaco Michel Barbet. Intento ribadito dall’assessore alla Cultura Elisa Strani seduta al suo fianco durante la presentazione, “il territorio ha bisogno di un circuito delle associazioni”.

I sostenitori: imprese del travertino e Buzzi Unicem

“In linea con gli scopi del Centro ci siamo dati da anni l’obiettivo di sostenere iniziative sul territorio che hanno una certa valenza, e questa la ha – dice Filippo Lippiello, presidente del Centro per la valorizzazione del travertino romano – ci impegniamo in tutte le frazioni del comune, proprio perché siamo aziende che incidono sul territorio e vogliamo dare una risposta oltre a quella che è il normale nostro lavoro”. Apertura alla città con azioni concrete è l’impulso della Buzzi Unicem, lo ha spiegato il direttore Dorino Cornaviera ricordando: “Noi lavoriamo in termini di sostenibilità che è una parola molto importante. Abbiamo linee guida molto dure che ci dirigono nei nostri stabilimenti”.

L’evento di Natale

Elfi, luci, musica, animazione per i bambini, foto con Babbo Natale, letterine, e poi il mercatino, la gastronomia, il presepe vivente e i 5 laboratori con i bambini di 18 classi. Così si animerà la piazza del Comune dal 19 dicembre, la Pro Loco mette a disposizione stand e luce delle realtà associative, commerciali e artigianali che vorranno partecipare alla manifestazione. Proprio per questo sorgerà un vero Villaggio di Natale. I bambini sono protagonisti, coinvolti nei laboratori del riciclo e del riuso (carta, plastica, abiti) aperti nelle scuole dalla mattina alle 10 fino a sera, il giovedì e il venerdì, uno dei laboratori sarà gestito da Cieli Azzurri per la creazione di oggettini per l’albero di Natale, e ai piccoli alunni sarà donata una borraccia ecologica con lo stemma degli sponsor. La collaborazione della Pro Loco Guidonia è scattata anche con Anna Greggi e i gestori del teatro Imperiale: ci saranno quattro concerti, uno proprio all’interno dell’evento di Natale e tutto in tema Disney. Basta impugnare la bacchetta magica, e il gioco è fatto.