Il Nucleo di Valutazione della Regione Lazio ha approvato il progetto esecutivo da quasi 1,5 milioni di euro presentato dalla ASL Roma 5 di “rifunzionalizzazione” dell’ex ospedale San Salvatore di Palombara Sabina: sì quindi alla Casa della Salute.

“Un progetto, quello approvato – spiega il Commissario uscente, Giuseppe Quintavalle – che rappresenta, un reale punto d’incontro tra il bisogno del cittadino e il sistema integrato dell’offerta socio-sanitaria. Della Casa della Salute di Palombara si parlava da molto tempo – prosegue Quintavalle – ma ogni iniziativa si scontrava con la realtà: dopo un anno di lunghe e proficue trattative e mediazioni, grazie alla disponibilità di tutti gli attori coinvolti, alla capacità e determinazione dei professionisti aziendali, è stato sciolto un contenzioso sulla struttura che risaliva al lontano 2004. La Regione Lazio ha apprezzato e quindi approvato il progetto esecutivo e le proposte avanzate dall’Azienda già messe nero su bianco su una nuova Carta dei Servizi. Il finanziamento ottenuto è 1.332.907,62 euro. A chiusura del mio mandato era un atto dovuto – commenta ancora il Commissario – ringrazio chi ha contribuito al raggiungimento di questo importante risultato e faccio un mio personale augurio al sindaco di Palombara Sabina e a tutti i cittadini che potranno, in un futuro non più così lontano, contare su una struttura importante, vicina alle esigenze di assistenza socio-sanitaria dell’intero territorio. Sarà possibile una “presa in carico” del bisogno di salute e di cura della persona, per garantirne la continuità assistenziale ed intervenire a domicilio e nei contesti sociali”.

“Desidero esprimere la massima soddisfazione, visto che questo percorso è partito circa tre anni fa con la audizione, da me richiesta, presso la commissione regionale sanità con l’allora commissario della Asl Quintavalle, che voglio ringraziare per aver portato a termine questo lungo e tortuoso iter, che abbiamo iniziato con molte difficoltà – commenta il capogruppo del gruppo misto della regione Lazio Antonello Aurigemma – Contestualmente voglio rivolgere i miei più sinceri auguri al sindaco Palombi, che tanto si è impegnato su tale tematica in questi anni, e a tutta la cittadinanza, perché questa rappresenta una risposta importante per il territorio e per le istanze della comunità in un settore molto delicato, come quello della sanità”.