Il nuovo smart ospedale che la Regione ha sbloccato sui terreni dell’ex Pio Istituto a Cesurni, tra Tivoli e Guidonia, è un annuncio e nulla di più. La Lega attacca il Pd dal livello locale a quello regionale, per la spinta mediatica sulla nuova opera che per il coordinatore comunale di Guidonia, Alessandro Messa, non sarebbe altro che la solita chimera. “Da rilevare, con imbarazzo, la recente sortita del Pd che ha ampiamente pubblicizzato la (paventata)  realizzazione di un nuovo ospedale nella nostra realtà. Un maldestro ed evidente tentativo di catturare consensi al quale nessuno crede, ovviamente. Una iniziativa improvvida, che lascia il tempo che trova. Siamo al solo “effetto annuncio” e allo scontato convegno a uso e consumo di politici locali che cercano di guadagnare rimasugli di visibilità. La Regione guidata da Zingaretti, piuttosto, cerchi di mettere l’ospedale di Tivoli in condizione di funzionare meglio, nell’interesse degli utenti e di chi opera all’interno del nosocomio. E si occupi di più degli italiani in difficoltà, invece che dello Ius soli”.

LEGGI ANCHE – La Cgil: “Il nuovo ospedale va intitolato a Berlinguer”