Roma tenta un altro passo green con Uber Jump, il servizio di bike sharing elettrico a pedalata assistita che nelle ultime settimane ha invaso la città con 700 bici color rosso fiammante. Dopo il fallimento di altri servizi come OBike e Gobee, dovuto a continui atti di vandalismo, la Capitale ci riprova e finalmente sembra ottenere il successo sperato. Semplicità e praticità le parole d’ordine, sbloccare una e-bike è difatti semplicissimo, basta scaricare la app di Uber sul proprio smart phone, fare la scansione del QR code associato alla bicicletta scelta e si è pronti a sfrecciare fino a 25km/h. La tecnologia lock to e il sistema Gps integrato ad ogni bici ne garantiscono poi un utilizzo corretto e consapevole, una guida responsabile e una maggiore sicurezza di parcheggio. In arrivo nelle prossime settimane altre 2mila dispositivi, che andranno a ricoprire una superficie di 57km quadrati tra centro storico, Eur, quartiere Coppedè, Fleming e Monteverde Nuovo. Obiettivo? Incentivare una nuova modalità di trasporto ecologica per favorire il turismo e migliorare la viabilità urbana. vigi.