Torna a Roma dal 12 al 14 novembre alla Fiera di Roma “Il Salone dello Studente”, oltre 100 iniziative dedicate ai giovani, 40.000 studenti, 1.200 docenti e 40 ospiti d’eccezione.  L’evento è promosso anche dalla Regione Lazio. Al centro l’orientamento universitario e professionale con una sezione dedicata al futuro declinato tra scienza, tecnologia, ricerca e sostenibilità con un  focus sulle professioni emergenti: dal crittografo allo “scienziato” dei trasporti, dal glaciologo al criminologo. Una tre giorni in cui il futuro sarà l’invitato speciale e sarà messo sotto osservazione da vari punti di vista attraverso conferenze, workshop, laboratori, percorsi e incontri: dall’ambiente alla crittografia, dalle digital humanities alle nuove frontiere dell’informatica, dalla presenza della scienza nei film, nei videogiochi e nei fumetti ai new media, dalle nuove tecnologie in cucina alla fisica alla matematica alla biologia. Insomma, un condensato di futuro a disposizione degli studenti. Ad aiutare i ragazzi nel loro cammino verso il futuro ci saranno gli esperti delle università romane, Sapienza Università di Roma, Università degli Studi Tor Vergata e Università degli Studi Roma Tre, che con esperimenti a ciclo continuo, laboratori didattici e attività aperte accoglieranno i ragazzi. Come l’Università Carlo Cattaneo con la sua stampante in 3D.