Getta il cuore oltre l’ostacolo, Arianna Cacioni e promuove la nascita del tavolo di coalizione per un centrodestra unito (e vincente) a Guidonia Montecelio. Mentre sotto la brace ardono riflessioni e incontri, la consigliera comunale della Lega compie un passo concreto e dai risvolti importanti. “Il centrodestra unito vince. È stato così in tutte le ultime elezioni amministrative di Italia. Il nostro Paese ha dimostrato chiaramente qual è la direzione che ci chiede: avere un centrodestra al governo. Per questo, nel solco della strada indicata dal palco di piazza San Giovanni lo scorso 19 ottobre da Matteo Salvini e dagli altri leader di centro destra, ho intenzione di promuovere un’occasione di confronto dei capigruppo, i coordinatori comunali ed i dirigenti dei partiti di centrodestra, raccogliendo le istanze che già sono giunte in questo senso”. Da una parte Maurizio Massini, come coordinatore di Forza Italia, ha invocato la nascita del tavolo, e dal pulpito del convegno di Fratelli d’Italia Marco Bertucci ha rivolto un appello alla creazione di un’alleanza stabile partendo dal centrodestra, anche se forse il discorso è stato raccolto con un po’ di freddezza dal segretario comunale Mario Pozzi. Tant’è.

Cacioni però va oltre, come capogruppo, lei che naviga per ora in direzione ostinata e contraria rispetto al capo cittadino della Lega Alessandro Messa, lancia un segnale che va verso la ricomposizione, non solo dei rapporti con gli alleati, ma da quanto s’intende anche in casa. “Bisogna iniziare a scrivere un programma comune, superando qualsiasi divergenza e personalismo, che ci porti compatti a guidare Guidonia Montecelio alle prossime elezioni comunali. Un programma aperto alle esperienze delle liste civiche e delle altre realtà interessate alla costruzione di un’esperienza di governo di centrodestra. Guidonia Montecelio è la terza città del Lazio, è necessario portare in questo comune un’amministrazione capace di dare ai cittadini servizi e sviluppo in un regime di normalità, uscendo da una fase emergenziale determinata dalla giunta del Movimento 5stelle. Mercoledì scorso, in consiglio comunale, abbiamo assistito ad un primo e serio vacillare della giunta Barbet, dobbiamo iniziare a tracciare insieme un’alternativa per il futuro”. geape.