Il nuovo Tsmree (Tutela Salute Mentale in Età Evolutiva) di Mentana compie un anno e celebra in grande stile questo importante traguardo con un brindisi e con la presentazione di un nuovo progetto rivolto ai minori affetti da Adhd.

Il bilancio della responsabile

La nuova e accogliente struttura, all’interno della sede mentanese della Asl Roma 5 in via Reatina, ha consentito agli operatori di svolgere il proprio lavoro in condizioni decisamente migliori rispetto al passato, garantendo ai pazienti cure e prestazioni di alta qualità.
“È stato un anno positivo – ha dichiarato la dott.ssa Anna Maria Ardito, responsabile del Tsmree –, il fatto di stare nel dipartimento ci ha consentito di avere un rapporto più stretto con la Psichiatria Adulti. Abbiamo attivato servizi che prima non c’erano, partiremo anche con il polo Autismo e con tanti altri progetti che presto vedranno la luce”.

Il nuovo progetto

Una di queste novità è rappresentata dalla collaborazione nell’ambito del polo Adhd tra il Tsmree di Mentana e la Scuola di Psicoterapia Cognitiva di Roma, per un progetto di riabilitazione coordinato dal dott. Giuseppe Romano, docente dell’Apc. Già da ottobre è stata avviata una fase di formazione degli psicologi che saranno coinvolti nel progetto. La particolarità riguarda l’utilizzo della tecnica Mindfulness con il coinvolgimento dei minori e dei genitori, pratica rivelatasi molto efficace per trattare questo genere di casi.

Emanuele Del Baglivo