Minacciata di morte e colpita al volto con una bottiglia di vetro da quello che lei ha descritto come uno stalker. E’ successo a Fonte Nuova e l’uomo, un quarantenne marocchino senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Mentana. L’aggressione è avvenuta in via del Pascolaretto, a Tor Lupara. Il 40enne dovrà rispondere delle accuse di atti persecutori e lesioni personali aggravate nei confronti della donna, una peruviana di 55 anni. I militari sono intervenuti in via del Pascolaretto su richiesta della vittima. Visitata al pronto soccorso dell’ospedale di Monterotondo, le è stato repertato un trauma cranico con ferita lacero contusa con una prognosi di sette giorni. Ai Carabinieri, la 55enne ha raccontato che l’autore dell’aggressione, che per lei è un semplice conoscente, ha iniziato a tormentarla con atti persecutori e violenze circa due anni fa, causandole ansia e disagi a livello psicologico.  Lo stalker è stato rintracciato e arrestato: ora si trova nel carcere di Rebibbia a disposizione dell’autorità giudiziaria di Tivoli. L’intervento dei carabinieri si innesta in un più ampio progetto di tutela delle vittime vulnerabili organizzato dalla procura della Repubblica di Tivoli, dove opera da tempo un pool di magistrati specializzati nei reati di violenza di genere. RedCro