Bruciavano mobili nello spiazzo di una ditta, lungo la Maremmana. Per questo i carabinieri forestali, dopo un blitz sul posto, hanno denunciato per combustione illecita di rifiuti speciali un 46enne e un 58enne, l’operaio e chi gli aveva commissionato il lavoro. Dovrà rispondere poi di smaltimento illecito e deposito incontrollato di rifiuti il rappresentante legale dell’azienda. L’area di circa 250 metri quadri dove erano ammassati i pezzi di mobilio, in vista di un trasloco, è stata sequestrata. Continua l’azione contro discariche abusive e smaltimenti illeciti da parte dei carabinieri forestali che poco dopo, nella stessa zona, hanno fatto scattare anche una multa da 600 euro nei confronti del titolare di un’altra ditta per aver abbandonato, e in parte bruciato, degli sfaldi vegetali. RedCro