“Mai più un bambino maltrattato” è il convegno previsto per la mattina del 14 settembre a Mentana, presso la Galleria Borghese dalle 10 alle 13. L’obiettivo dell’assemblea è quello di illustrare alle famiglie mentanesi la nuova disciplina sugli affidamenti dei minori, in particolare le nuove regole che sono state approvate all’unanimità dal consiglio comunale, come le modalità prioritarie ed alternative all’inserimento in struttura dei bambini.

“La delibera sugli affidamenti familiari che è stata presentata in consiglio e approvata all’unanimità, intende promuovere, anche alla luce delle “Linee nazionali di indirizzo sull’affidamento familiare” la realizzazione di progetti finalizzati a diffondere sul territorio una politica positiva sul tema dell’affidamento familiare quale modalità prioritaria ed alternativa all’inserimento in struttura dei bambini – ha spiegato Massimo Rosselli Del Turco, delegato del sindaco Benedetti, alla Tutela dei Diritti dei minori –. Il comune di Mentana intende quindi incoraggiare in via prioritaria tutte le attività finalizzate a prevenire gli allontanamenti attraverso la sensibilizzazione, la formazione e il sostegno di tutte le professionalità che collaboreranno. Lo scopo della delibera è un lavoro riparativo sulle famiglie bisognose di assistenza, individuando nel contempo, le modalità, le responsabilità, le funzioni e i compiti soprattutto del nostro Servizio Sociale che dovrà basare il suo intervento sulle Linee di indirizzo del Ministero del Lavoro recepite anche dalla Regione Lazio”.

Nel corso dell’incontro interverranno il sindaco di Mentana Marco Benedetti, lo psicoterapeuta e ricercatore in psicopedagogia clinica dottor Stefano Boschi e il delegato del sindaco alla Tutela dei Diritti dei Minori Massimo Rosselli Del Turco. edb