Scatta la manifestazione, dopo giorni di incontri, telefonate, assemblee, i genitori lunedì mattina protestano a Guidonia Montecelio contro la cancellazione del pasto da casa su decisione dei presidi a fronte di una sentenza della Cassazione. Mentre sta decollando il ricorso al Tar, in uno scenario che vede il Comune schierato per il pasto domestico, i genitori, messi alle strette dalle circolari dei dirigenti scolastici che lasciano come unica alternativa alla mensa l’uscita degli alunni per il pranzo, si preparano a manifestare. L’appuntamento è lunedì alle 8 davanti all’istituto Leonardo Da Vinci di Guidonia centro, la scuola di mattoni rossi che sorge alle spalle del Comune, una location simbolica visto che la manifestazione riguarda l’intero comune e coinvolge quindi i genitori di ogni quartiere. “Per tutti coloro che vogliono decidere liberamente come educare i propri figli, cosa dargli da mangiare, come spendere i soldi in servizi per loro, per tutti coloro che vogliono affermare e difendere il diritto alla libertà di scelta contro le decisioni scellerate e arbitrarie dei dirigenti scolastici, si proclama lo stato di mobilitazione”.

LEGGI ANCHE – Le scuole cancellano il pasto da casa

LEGGI ANCHE – Pasto da casa, è tempo dei ricorsi

LEGGI ANCHE – Assemblea pubblica dei genitori per il pasto da casa