Ad aprile aveva investito un 32enne dopo una banale lite per viabilità. Ad incastrare un 23enne romano sono state le immagini di video-sorveglianza e ora i carabinieri di Capena, con la collaborazione della polizia locale, lo hanno arrestato  per tentato omicidio ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Tivoli. A seguito dell’analisi delle immagini acquisite dopo l’investimento avvenuto sulla via Provinciale – Roma, è stato identificato il giovane, già noto alle forze dell’ordine. Era successo dopo un acceso diverbio nato, a seguito di un lieve sinistro stradale, tra l’arrestato e la vittima che aveva riportato numerose contusioni e fratture, con una prognosi di 60 giorni. Il 23enne è stato posto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’autorità giudiziaria di Tivoli. RedCro