Fa parte del panorama ormai, un po’ come la discarica dall’altra parte della strada, o l’aeroplano della rotonda, il parco inutilizzato accanto alla logistica Bartolini, frutto di compensazioni urbanistiche, di proprietà pubblica e lasciato lì senza arte né parte. Uno spreco inaccettabile viste le condizioni pessime dei giardini pubblici di Guidonia Montecelio, lo crede Emanuele Di Silvio che propone di spostare le attrezzature presenti nell’area per riqualificare altri parchi della città. Nel parco accanto Bartolini ci sono 3 gazebo, 50 lampioni da terra, 23 giochi, 30 panchine e 20 cestini.

“Utilizzare i giochi e le attrezzature presenti nel parco comunale situato vicino al casello autostradale per rendere accoglienti e fruibili altri giardini pubblici del territorio di Guidonia Montecelio. È questa la proposta che ho appena formulato nel corso del consiglio comunale di ieri – spiega il consigliere del Pd – Nel giorno della riapertura della pineta di Guidonia, rimasta per troppo tempo inaccessibile, e in un contesto di necessario rilancio delle aree verdi e degli spazi pubblici del nostro comune, ritengo questa proposta un primo incentivo per l’avvio di un programma di riqualificazione di questi luoghi. Il parco pubblico vicino al deposito Bartolini risulta praticamente inutilizzato, così come la sua attrezzatura e i giochi per i più piccoli. Spostiamoli in una o più aree verdi del territorio: un primo passo, senza costi, per iniziare una programmazione concreta di rilancio delle nostre aree verdi”.