Nuovi orari e nuovi tempi delle attività accademiche universitarie, il Campidoglio rafforza la sua collaborazione con i principali atenei pubblici romani sottoscrivendo una lettera di intenti per garantire una mobilità più sostenibile agli studenti. A partire dal secondo semestre dell’anno accademico 2019-2020 partirà la sperimentazione, che vede coinvolte La Sapienza Università di Roma, l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e l’Università Roma Tre.

Una collaborazione, quella tra la prima cittadina romana e i tre atenei, che punta alla ricerca di soluzioni capaci di ridurre la congestione del traffico intorno alle università come anche i flussi nei momenti di maggiore intensità degli spostamenti. Il progetto sarà a vantaggio non solo degli studenti ma anche dell’ambiente, rendendo la mobilità più fluida e meno inquinante su tutto il territorio della Capitale. “Con la firma della Lettera di Intenti abbiamo fatto un salto di qualità nella collaborazione con gli atenei romani, per condividere progetti e sviluppare nuovi programmi per la mobilità sostenibile – spiega la Sindaca Virginia Raggi – Obiettivo comune: creare modelli di trasporto disegnati sulle esigenze degli studenti universitari e dei lavoratori, che vivono o risiedono nella nostra città e di quelli che arrivano da fuori, applicabili già a partire dal prossimo anno accademico”. L’accordo avrà validità triennale ed include la messa a disposizione di database e best practice. vigi.