La patente gliela avevano ritirata qualche mese fa dopo averlo sorpreso a sfrecciare lungo una corsia preferenziale, ma questo non ha impedito ad un trentenne di Sant’Angelo di rimettersi tranquillamente al volante. Per questo aveva già collezionato due denunce perché alla guida dell’auto senza permesso. E l’altra mattina, di fronte ad un nuovo controllo dei carabinieri, non ha esitato ad aggredirli. Stavolta per l’uomo sono scattate le manette. Dovrà rispondere di resistenza, aggressione e lesioni a pubblico ufficiale. Uno dei militari della pattuglia, infatti, è rimasto ferito e per questo è dovuto ricorrere alla cure dei sanitari del pronto soccorso di Tivoli. RedCro