“La Cultura, l’Arte e la Storia di Monterotondo ci somigliano”, così si chiama la prima iniziativa culturale intrapresa dalla giunta Varone e da Marianna Valenti, neo assessore alla Cultura della cittadina eretina. Il progetto è stato finanziato dalla Regione Lazio ed è stato realizzato dalla Rete di imprese Tre Colli di Monterotondo in collaborazione con la Fondazione ICM, in modo da arricchire l’arredo urbano della città. Numerosi pannelli sono stati installati negli ultimi due giorni con lo scopo di spiegare l’importanza della cultura, dell’arte e della storia per l’identità di ogni cittadino. Sarà possibile trovarli presso la scalinata Dario Ortenzi, l’anello del giardino del Cigno, presso l’arco di San Rocco e a fianco al Duomo.

“Ringrazio la Rete Tre Colli e la CNA, la Fondazione ICM e in particolare l’assessore alla Cultura Marianna Valenti e il dott. Paolo Togninelli che hanno seguito il progetto – ha dichiarato il sindaco Riccardo Varone –. I nuovi pannelli rappresentano dunque un patrimonio di tutti, spetta a noi conservarli e tutelarli per valorizzare le bellezze di Monterotondo e allo stesso tempo trasferire alle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità”.

Emanuele Del Baglivo