Musica, poesie, buon cibo ed escursioni, San Polo dei Cavalieri si prepara per Inflorescenza – Festival di arte musica e scienza, l’evento organizzato dall’Associazione culturale musicale Aedon. Sabato 29 giugno il Castello Orsini Cesi aprirà in via straordinaria i cancelli in occasione di una giornata dedicata a Federico Cesi, il grande scienziato e naturalista italiano che lì trascorreva molto tempo per i suoi studi sulla natura, sulla flora e sulla fauna.

“Inflorescenza sarà una scommessa, il Castello è infatti una struttura privata e di rado vengono organizzati eventi al suo interno – commenta Livia Galluzzi, presidente dell’Associazione culturale musicale Aedon – Ma questo è proprio l’obiettivo della nostra associazione, organizzare eventi culturali, musicali, teatrali e persino gastronomici in luoghi non presi di solito in considerazione”.

La giornata inizierà alle 8 con l’escursione naturalistica Monte Morra, l’inizio di un viaggio nel tempo, a cura di Mirko Possenti, una passeggiata lungo il cammino che lo stesso Cesi percorreva per studiare la flora e la fauna locali. In programma per le 11 e 30 invece Incontri nell’hortus del Cesi, una conferenza scientifica – storica seguita dal monologo Hortus non conclusus di Fernando Colitta.

Dopo la pausa pranzo, durante la quale si potrà approfittare delle prelibatezze degli stand enogastronomici situati attorno al castello, sarà il turno del Concerto bandistico San Polo dei Cavalieri 1863 e di Loreto Giosi e Tiziano Lauri, che intratterranno il pubblico con una poesia in dialetto accompagnata dalla chitarra classica. A chiusura dell’evento, alle 18, il Duo Chiominto – Pavoncello, violoncello e violino, e alle 19 musica folk a cura di Carlo Gizzi.

Virginia Gigliotti