Uno, due e tre la giunta eccola a te. Il Sindaco sbaraglia e nel mezzo delle voci di corridoio e dei tira e molla si profila già l’identikit del Proietti bis. Tra una riunione e l’altra con in mano il refrain “è una mia prerogativa scegliere gli assessori”, il neo sindaco si prepara ad affrontare il secondo mandato con una giunta nuova che potrebbe vedere luce già nelle ore del pomeriggio di oggi. Una accelerata che forse ha spiazzato qualcuno, e che potrebbe, il condizionale nell’era dei movimenti civici è d’obbligo, portare a qualche frizione nella neonata maggioranza che vanta ben 12 liste. Tra i nomi più accreditata per l’ingresso nell’esecutivo, oltre a quello di Maria Luisa Cappelli ai Servizi Sociali e di Maria Rosaria Cecchetti, in pole c’è Laura Di Giuseppe. Ex dem legata a doppia mandata al gruppo di Andrea Ferro, ha lasciato la casa madre già da un bel pezzo dando vita insieme a Daniele Mezzaroma alla lista civica “Partecipazione popolare per Tivoli 2019”, che ha portato a casa il 3,26% e un seggio in aula, quello di Angelo Marinelli. Per la consigliera uscente e il gruppo sarebbe pronta la carica di vicesindaco – tra le altre cose – un ruolo non proprio secondario. Pronti a varcare la soglia dell’esecutivo Gianni Innocenti (Viva Tivoli), Nello Rondoni (Insieme), per lui si tratta di una conferma, Eleonora Cordoni e Angela Di Miccoli (Perla d’Italia). Le ore che verranno potrebbero essere risolutive, in quale senso è tutto da vedere.

Anna Laura Consalvi