Venerdì 21 giugno dalle 7.30 alle 11 a Guidonia Centro, su via Roma altezza Bar Lanciani, sarà possibile donare il sangue.  La raccolta è organizzata dall’Avis comunale di Tivoli in collaborazione con Asd Alessandro Guidoni, presieduta da Sirio Veroli e dal circolo Antonio Ammaturo di Fratelli d’Italia,  che con un sostanziale gruppo di amici, da anni, sono  disponibili sul territorio per concretizzare gratuitamente l’impegno civile, sociale e sportivo. Il consigliere Giovanna Ammaturo commenta: “Ringrazio l’Avis Comunale di Tivoli e l’ASD di Sirio Veroli  con cui abbiamo potuto concretizzare una raccolta di sangue nella nostra città.  Donare il sangue è uno dei gesti di solidarietà ed altruismo più grandi che ognuno di noi può fare. Nel Lazio esiste una criticità nella raccolta del sangue.  Ma dietro il semplice gesto di consapevolezza e civiltà c’è anche un modo per preservare la propria salute e mantenersi in forma. Attenzione alla comunità si traduce in atti concreti come questo.  Il donatore infatti è sottoposto a controlli , esami ematochimici e di controllo del sistema epatico, renale e metabolico, con particolare attenzione al colesterolo, alla glicemia e ai trigliceridi”. Donare il sangue almeno una volta l’anno aiuta a ridurre il rischio di diabete e di contrarre una malattia cardiovascolare e  comporta una presa di coscienza dell’individuo, che è stimolato a mantenere uno stile di vita sano. Al termine sarà offerta una colazione gratuita presso il Bar Lanciani.  Donare oltre a verificare lo stato di salute aiuta a rigenerare il sangue e il ricambio ne vengono prelevati al massimo 450 millilitri su una media di circa 7 litri presenti nel nostro corpo. Novanta giorni tra una donazione e l’altra; max  4 volte l’anno per l’uomo, 2 volte l’anno in età fertile per la donna. Per donare è necessario presentarsi a digiuno ma si possono prendere caffè, the, succo di frutta. È vietato assumere latte e derivati.