Due i gruppi di spacciatori nel mirino dell’operazione antidroga “New generation” in corso nel quadrante nord est della provincia ad opera dei carabinieri, coordinati dalla procura di Tivoli, con 19 arresti. Il gruppo operante su Mentana e Monterotondo era gestito da un 33enne di Mentana, che avvalendosi di giovani collaboratori, era in grado di garantire oltre 30 consegne di cocaina al giorno. I giovani pusher usavano i più svariati stratagemmi per nascondere lo stupefacente, in particolare utilizzavano anfratti e arbusti di strade isolate come nascondigli dei quantitativi di droga, che poi provvedevano a confezionare e a spacciare; lo stesso modus operandi veniva utilizzato per occultare il denaro proveniente dall’attività illecita. Inoltre, l’indagine ha consentito di ricostruire due ipotesi di estorsione poste in essere da altrettanti pusher, che, spacciandosi per appartenenti al “clan dei Casamonica”, minacciavano di morte una coppia di tossicodipendenti di Fonte Nuova, in ritardo nel pagamento di alcune dosi di cocaina. RedCro