Salvini è la Lega e Tivoli si risveglia in verde. Il carroccio batte ogni pronostico e alle europee in terra tiburtina porta a casa 11.071 voti, che in termini percentuali sono il 38,5% delle schede andate al partito del Ministro degli Interni. Lui è mister preferenze con un totale di 3.579 voti che nella notte hanno alzato l’asticella fino al dato conclusivo arrivato dopo le 6 del mattino. Una vittoria che supera pure il dato nazionale. A seguire, 10 punti indietro, sono i 5 Stelle e il Partito democratico, appaiati, con rispettivamente il 19,61% e il 19,17% e due nomi quello di Fabio Massimo Castaldo (434) e David Sassoli (779), portato dai maggiorenti del partito di Zingaretti. Sempre a destra buona la performance di Fratelli d’Italia, 7,19% con la leader Giorgia Meloni (767) seguita da Forza Italia, 6,34%, e Antonio Tajani (525). Per i forzisti tiburtini, legati a doppia mandata alla consigliera regionale Laura Cartaginese, la prova è stata anche contro il candidato portato dal capogruppo alla Pisana, Antonello Aurigemma, Salvatore Ladaga, che ha visto finire nell’urna 77 voti. Un dato che adesso cercherà conferma nelle comunali. Lo spoglio inizia alle ore 14. 

Anna Laura Consalvi

LEGGI ANCHE – La Lega vola a Guidonia, meglio che in Italia

LEGGI ANCHE – Monterotondo si sveglia leghista, speciale europee