I carabinieri della stazione di Mentana hanno arrestato, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Tivoli, un 51enne di Tor Lupara, tossicodipendente e già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.
Il provvedimento è stato emesso a conclusione di complesse indagini a seguito di una denuncia presentata dall’anziana madre dell’uomo.

La 72enne ha riferito che dopo la morte del marito, avvenuta nel 2018, è stata vittima di una escalation di violenze, subendo ripetuti atti di sopraffazione fisica e morale, nonché vessazioni e minacce di morte anche con l’uso di un coltello, il tutto perché il figlio chiedeva continuamente soldi per l’acquisto di droga. In diverse circostanze, l’anziana è stata costretta ad abbandonare l’abitazione fino a quando il figlio non si calmava e, in alcuni casi, il figlio la obbligava ad uscire di notte per comprargli le sigarette.
L’arrestato è stato portato in carcere a Rebibbia, a disposizione dell’autorità giudiziaria di Tivoli. L’intervento dei Carabinieri si innesta in un più ampio progetto di tutela delle vittime vulnerabili organizzato dalla Procura della Repubblica di Tivoli, dove opera da tempo un pool di magistrati specializzati nei reati di violenza di genere. RedCro