Calci, pugni e anche una fuga con inseguimento per sottrarsi ai controlli dei carabinieri. E’ successo all’Albuccione dove nel corso di una giornata è successo due volte, due episodi distinti. La prima a finire in manette, in mattinata, è stata una 31enne di nazionalità romena: non voleva essere identificata e per questo ha sferrato una serie di calci e pugni ai militari, colpi persino all’auto di servizio risultata danneggiata su uno stop. In nottata, invece, è stato arrestato un 37enne del posto. Perché è scappato di fronte all’alt i carabinieri lo hanno capito quando lo hanno bloccato alla fine di un inseguimento: non aveva la copertura assicurativa. Era fuggito a tutta velocità mettendo a rischio anche l’incolumità degli altri automobilisti, poi ha opposto resistenza agli uomini della pattuglia con minacce e insulti. Entrambi gli arrestati sono stati posti ai domiciliari in attesa della direttissima. RedCro