Sarà conferito a Zaccaria Mari, eccellenza del territorio tiburtino nel campo dell’archeologia, il prestigioso premio Jean Coste all’Archeologia, istituito per onorare la memoria dell’illustre medievista e studioso della regione romana che tanto si interessò del Lazio e di Montecelio. Giovedì 16 maggio alle ore 18, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, la consegna del riconoscimento fondato da Rita Pomponio.

Zaccaria Mari, laureto in Lettere Classiche e specializzato alla Scuola Nazionale di Archeologia, è dal 1999 funzionario archeologo, oggi in servizio presso la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Numerosi i suoi interventi nei Comuni del territorio ad Est di Roma, tra cui si ricordano gli scavi nelle Ville di Nerone a Subiaco, di Traiano ad Arcinazzo Romano e a Villa Adriana, dove ha scoperto l’Antinoeion e il complesso della cosiddetta Palestra. Tra i fondatori della Sezione Cornicolana del Gruppo Archeologico Latino Latium Vetus, intitolata a Don Celestino Piccolini, Mariha pubblicato numerosi studi relativi a popolamento e insediamenti antichi, ville, acquedotti e monumenti oltre ad aver partecipato alla missione archeologica italiana a Leptis Magna in Libia.

Ad oggi collabora strettamente con le Forze dell’Ordine nell’azione di contrasto ai reati riguardanti il patrimonio culturale ed è direttore dell’Area archeologica della Villa di Orazio a Licenza. Per l’occasione, che vede il patrocinio dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, della Societas Marie-Padri Maristi, del Consiglio Regionale del Lazio e del Comune di Roma, verranno premiate anche le sezioni giornalismo, letteratura, tecnologie e innovazioni, danza, musica, miglior dirigente scolastico dell’anno, scuola e università. vigi.

(nella foto in evidenza al centro Zaccaria Mari durante una conferenza di archeologia al Majorana Pisano)

Premio Jean Coste 2019

Sezione Archeologia: Zaccaria Mari

Sezione Giornalismo: Davide Dionisi

Sezione Letteratura: Marcello Simoni

Sezione Tecnologie e Innovazioni: Emilio Gatti

Sezione Danza; Accademia Nazionale di Danza, Dir. Maria Enrica Palmieri

Sezione Musica: Accademia Scarlatti, Dir. art M° Roberto Sterpetti

Miglior dirigente scolastico dell’anno: Maria Rosaria Autiero

I vincitori della Sezione Scuola e Università saranno resi noti nel corso della premiazione