Giovedì 16 maggio convegno dal titolo “Gli Avvocati e l’Equo compenso. Dall’incarico professionale all’equo compenso”, organizzato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Tivoli dalle ore 15 alle 17, presso il Convitto nazionale “Amedeo di Savoia”.

L’iniziativa portata avanti dal Consiglio del foro tiburtino è incentrata sulla necessità di riaffermare un principio importante nel mondo delle professioni riguardo il giusto riconoscimento dei compensi per chi svolge attività libero professionale. Il convegno costituisce un momento di approfondimento della nuova legge regionale, la numero 6 del 12.04.2019, con la quale il Consiglio Regionale del Lazio, all’unanimità, ha approvato la citata legge rubricata: “Disposizioni in materia di equo compenso e di tutela delle prestazioni professionali”.

Come presidente IX commissione regionale del Lazio e prima firmataria e relatrice della proposta di legge, Eleonora Mattia interverrà all’iniziativa per illustrare le novità normative introdotte con la legge sull’equo compenso, da poco approvata all’unanimità dal Consiglio regionale del Lazio. Il convegno è stato organizzato dalla nuova commissione istituita all’interno del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Tivoli, denominata “Diritto Amministrativo e Rapporti con gli Enti Locali” e si pone l’obiettivo di stabilire uno stretto rapporto con gli Enti Territoriali del Circondario del Tribunale di Tivoli per affrontare congiuntamente le questioni di comune interesse.

“Il Convegno rappresenta un importante momento di riflessione per affrontare un tema comune al mondo forense e a quello della pubblica amministrazione – sostiene l’Avv. Marco Mampieri referente della Commissione – e per questo abbiamo inviato oltre alla Consigliere Eleonora Mattia, anche il Prof. Avv. Enrico Michetti, docente di diritto degli enti locali”.

Secondo il Presidente del COA di Tivoli, Avv. David Bacecci: “Il convegno è la prima iniziativa pubblica della commissione il cui obiettivo principale è quello di creare una rete con i comuni, per cui auspichiamo anche la partecipazione dei Sindaci e degli Amministratori del territorio per iniziare questa importante collaborazione istituzionale che ci impone di cooperare anche per la tutela degli interessi dei cittadini degli Enti locali che fanno parte del circondario del Tribunale di Tivoli”.