Proietti

Dieci giorni con le transenne in strada e poi una gara d’appalto per riparare la buca su via Maddalena a Guidonia centro, la consigliera di FdI Giovanna Ammaturo su tutte le furie con l’amministrazione cinque stelle. “Che si formi una buca è notorio ed abituale ma che per riparare una piccola voragine, si debba ricorrere ad una gara d’appalto è mostruoso quanto perverso. Qui è in gioco non solo la incapacità manifesta ad amministrare ovvero a governare un Comune peraltro di un certo impegno, visto i dati di bilancio, ma la civiltà di una comunità che non merita tanto lassismo. Comunità che ha onorato le casse del Comune con una addizionale Irpef pari a 7 milioni di euro e che pretende che una buca in una strada tanto trafficata quanto centrale al sistema viario meriti una attenzione adeguata. Senza nulla  togliere, ovviamente alle migliaia di buche disseminate sui 450 km di strade cittadine, alle 650 cause di risarcimento intentate contro l’amministrazione per danni da squarci, fenditure infossamenti  o cunette del manto stradale alla autovettura o alla persona. Sentirsi dire che l’amministrazione intende avvalersi di una gara d’appalto anzi che ricorrere alla somma urgenza che il caso prevede stona con la parola amministrare, con le nuove leggi di appalto,  con l’inadeguatezza, l’inidoneità e soprattutto cozza contro la civiltà di una Comunità che paga tributi senza avere in cambio che foto di degrado e nichilismo. E qualche componente del direttorio locale ritiene pure di presentarsi in Europa. A fare, se il congiunto che è Consigliere nello stesso Movimento di maggioranza non è capace di ripianare una buca”.   

Tropiano Lega