L’ennesima prepotenza del corteggiatore-stalker quella di consegnare a tutti i costi un regalo non gradito alla sua vittima, una 32enne di Fonte Nuova che torturava ormai da anni. Perciò l’altra sera i carabinieri hanno arrestato un 35enne romano. L’accusa: atti persecutori. L’episodio che ha fatto scattare le manette è solo l’ultimo di una serie, iniziata nel 2007, quando il rapporto da una semplice conoscenza ha assunto per il 35enne un carattere ossessivo e delirante: telefonate e messaggi a sfondo sessuale e di natura violenta. L’arresto dell’uomo è stato convalidato dal gip del tribunale di Tivoli che ha applicato la misura cautelare del divieto assoluto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ragazza oltre al divieto di contatti telefonici. Le indagini e il risolutivo intervento dei carabinieri della stazione di Mentana si innestano in un più ampio progetto di tutela delle vittime vulnerabili organizzato dalla procura della Repubblica di Tivoli, dove opera da tempo un pool di magistrati specializzati nei reati di violenza di genere. RedCro